PCi Bellinzonese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home per i militi
per i militi
Obbligo di entrare servizio PDF Stampa Email
Chiamata in servizio

In caso di convocazione o di chiamata, i militi sono tenuti (=obbligati) ad entrare in servizio secondo le disposizioni dell'autorità responsabile della convocazione [Ordinanza sulla protezione civile, art. 7].

 
In caso di malattia PDF Stampa Email
Chiamata in servizio

Chi, per motivi di salute, non può entrare in servizio, deve informare immediatamente l'ufficio responsabile della convocazione e, entro le 12:00 del giorno dell'entrata in servizio, recapitare allo stesso il certificato medico in busta chiusa [Ordinanza sulla protezione civile, art. 8].

 
Disposizioni penali PDF Stampa Email
Chiamata in servizio

La Legge federale sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile [LPPC] pone le basi legali che disciplinano le disposizioni di carattere penale.

Art. 68    Infrazioni alla legge

1 È punito con la detenzione, l’arresto o la multa chiunque intenzionalmente:

a.    in qualità di persona soggetta all’obbligo di servire nella protezione civile si rifiuta di dar seguito a una convocazione o alla chiamata, si allontana dal servizio senza esserne autorizzato, non rientra dopo un’assenza autorizzata, abusa di un congedo concessogli o si sottrae in altro modo all’obbligo di prestare servizio;
b.    disturba servizi d’istruzione o interventi della protezione civile, oppure ostacola o mette in pericolo le persone che prestano servizio di protezione civile;
c.    incita pubblicamente a rifiutare di servire nella protezione civile o di eseguire le misure ufficialmente ordinate.

2 Se il colpevole ha agito per negligenza, la pena è della multa. Nei casi di lieve entità l’autorità cantonale o comunale competente può rinunciare, la prima volta, a un’azione penale; può limitarsi ad ammonire il colpevole.

3 È punito con l’arresto o con la multa chiunque:

a.    in qualità di persona soggetta all’obbligo di servire nella protezione civile si rifiuta di assumere i compiti e le funzioni attribuitegli;
b.    in qualità di persona in servizio nella protezione civile viene meno agli ordini di servizio;
c.    disattende ordini o regole di comportamento relativi all’allarme;
d.    abusa del distintivo internazionale della protezione civile oppure della carta d’identità per il personale della protezione civile.

4 Nei casi di lieve entità l’autorità cantonale o comunale competente può rinunciare a un’azione penale; può limitarsi ad ammonire il colpevole.

5 Sono fatti salvi il perseguimento penale e l’azione civile in virtù di altre leggi.

 


Pagina 2 di 2